1. Trasparenza amministrativa, politiche di partecipazione e servizi al cittadino

L’amministrazione pubblica deve essere vicina ai cittadini favorendo la loro partecipazione alle scelte che direttamente li riguardano e rendendo più agevole, anche mediante l’uso delle nuove tecnologie, l’accesso ai servizi.

Impegni:

  • convocazione di Giunte e Consigli Comunali anche al di fuori della sede comunale, per favorire la partecipazione nei luoghi interessati da problemi particolari;
  • possibilità di attività di ricevimento dei cittadini da parte degli amministratori e degli uffici anche al di fuori della sede comunale;
  • istituzionalizzazione dei Comitati di Quartiere e di Contrada e delle figure referenti;
  • previsione di una delega specifica in Giunta per i RAPPORTI CON I QUARTIERI E LE CONTRADE;
  • ascolto costante dei cittadini, in Comune e nelle Contrade, anche attraverso l’istituzione di un numero verde e di un sistema di comunicazione diretto con l’Amministrazione;
  • partecipazione dei cittadini e delle forme associate che ne rappresentano gli interessi alla preparazione degli atti;
  • potenziamento e attivazione dei canali informatici per l’accesso dei cittadini ai servizi (rilascio certificazioni, documenti, invio istanze e richieste) e maggiore trasparenza degli atti pubblici;
  • OpenComune: presenze, attività e iniziative dei Consiglieri on-line e streaming dei Consigli Comunali;
  • revisione e snellimento dei regolamenti comunali;
  • avvio dei confronti e delle procedure per la definizione del bilancio sociale e partecipato dell’ente attraverso la sperimentazione delle procedure che rendano effettiva e concreta la democrazia partecipata e diretta;
  • presentazione alla cittadinanza, al termine di ogni anno, di un rapporto sintetico e chiaro sulle attività svolte (rapporto annuale sull’amministrazione della città);
  • razionalizzazione e organizzazione della “macchina amministrativa” anche mediante una migliore integrazione tra gli Uffici.

Salute e Sicurezza